Le variabili in PHP, la sintassi e come usarle.
ALLWEB free
Directory Web Script Linguaggi
Italiano Inglese Tutte
 
 20 Jan 2017
aggiungi in preferiti  
Home    Mappa directory    Script




Variabili php:

Come ogni linguaggio che si rispetti anche PHP mette a disposizione le variabili.
La sintassi per inizializzare ed assegnare dei valori è la seguente:
$a = 5;
Per stampare un valore risultante da una variabile basta scrivere:
print $a;
oppure
echo $a;
Senza inserire apici.
Le variabili dovranno sempre essere inserite precedute dal segno dollaro $

Importante:
Le variabili in PHP non necessitano di essere inizializzate prima del loro effettivo utilizzo.



Tipi di variabili:

Intere
Quando la variabile viena associata ad un valore intero, positivo o negativo. Il PHP accetta anche altri valori ad esempio ottali o esadecimali.
Esempio:
$a=5;
$b=5*10;

Virgola mobile
Quando la variabile è associata ad un valore con virgola (In PHP si usa il punto al posto della virgola!!!).
Esempio:
$a=5.5;
Il numero di valori dopo il punto può essere variato tramite il parametro 'precision' nel file php.ini (in locale).
Boolean
Quando la variabile assume il valore 'true' o 'false'.
Esempio:
$a=true;
Stringhe
Quando la variabile assume il valore di una stringa.
La variabile stringa può essere utilizzata in tre modi:

  • Con apici semplici
    Questo metodo permette di scrivere esattamente uguale a quello che vi è all'interno, ma così non riconosciamo le variabili.
    Esempio:
    $a='voi';
    print 'saluto tutti $a';

    Otterremo come risultato 'saluto tutti $a'

  • Con apici doppi
    Con questo metodo possiamo riconoscere le variabili contenute nella stringa.
    Esempio:
    $a='voi';
    print "saluto tutti $a";

    Otterremo come risultato 'saluto tutti voi'

  • EOD
    Con questo metodo possiamo riconoscere le variabili contenute nella stringa. La particolare sintassi prevede che la stringa inizi con <<<EOD seguito dalla stringa. Alla fine dobbiamo andare a capo e scrivere EOD;
    Esempio:
    $a='voi';
    $b=<<<EOD saluto tutti $a
    EOD;
    print $b;

    Otterremo come risultato 'saluto tutti voi'



NOTA:
Se una variabile contiene una stringa dobbiamo fare attenzione alle parole e simboli riservati, come ad esempio l'apice singolo ('). In PHP per scrivere a video le parole riservate dobbiamo farle precedere dalla barra
Esempio:
print 'Ciao un\'altra volta';
Otterremo come risultato 'Ciao un'altra volta'
Se non inseriamo la barra lo script produrrà un errore.


Cancellare variabili:

Se per qualunque motivo dobbiamo cancellare una variabile dobbiamo usare la funzione unset(). Vediamo come:
unset($a);



Variabili globali e locali:

Le variabili globali sono le variabili definite all'esterno di funzioni, nello script principale e che possono essere utilizzate da tutto il programma PHP escluso all'interno di funzioni. Viceversa per variabili locali intendiamo solo quelle contenute all'interno di funzioni, che non potranno essere usate all'esterno delle stesse.

Detto questo se immaginiamo una situazione dove due variabili hanno lo stesso nome ma sono diverse fra loro ossia una locale e l'altra globale, possiamo stare tranquilli che l'una non influenzerà l'altra e viceversa.
Esempio:
$a = 5;// Variabile globale chiamata $a
$c = abc();
function abc(){
$a = 10+3;// Variabile locale chiamata $a
print $a."\n";
}
print $a;
Dall'esempio otterremo:
13
5


In questo caso le due variabili hanno lo stesso nome ma sono ininfluenti l'una sull'altra e con due valori ben diversi.



Global:

Si può verificare un'eccezione alla regola globale/locale se per qualsiasi motivo vogliamo usare direttamente una variabile globale all'interno di una funzione.
Il problema si risolve con il comando global. Per capire basta vedere l'esempio qua sotto.
Esempio:
$a = 5;
$c = abc();
function abc(){
global $a;
print $a."\n";
}
print $a;
Dall'esempio otterremo:
5
5


In questo caso all'interno della funzione abc() abbiamo richiamato la variabile che era all'esterno della funzione.


Riferimento a variabili:

Come nel linguaggio C possiamo riferirci alle variabili. Il problema nasce nel momento in cui manipoliamo una variabile globale in una funzione e vogliamo che cambi valore anche esternamente.
Risolviamo il tutto richiamando la funzione non con il nome della variabile, ma con il suo riferimento al nome.

La sintassi prevede di dichiarare la variabile fra le proprietà della funzione con il simbolo & (e commerciale) che la precede.
esempio:
$a = 5;
print $a."<br>";
$c = abc($a);
function abc(&$a){
$a++;
print $a."<br>";
}
print $a."<br>";
Dall'esempio otterremo:
5
6
6

Da adesso il valore della variabile globale resterà variato con il nuovo.



Varibili resource:

(Per connessioni)
Le variabili resource sono le variabili risultanti da una connessione esterna, solitamente su database. Queste variabili non possono essere manipolate (non possono variare) e non le possiamo usare per nessun calcolo.
Il loro unico utilizzo è quello di puntare ad una connessione ben precisa. Tutte le volte che verrà usata sapremo che quella funzione si riferisce a quella precisa connessione.

Sintassi per inizializzarla:
$nomeacaso = ...funzione che apre la connessione...;
Da adesso tutte le funzioni che si riferiscono a quella connessione dovranno avere all'interno delle parentesi tonde la variabile resource.
Esempio:
mysql_select_db('nomedatabase', $nomeacaso);