Come ottimizzare un sito per inserirlo nei motori di ricerca.
ALLWEB free
Directory Web Script Linguaggi
Italiano Inglese Tutte
 
 24 Mar 2017
aggiungi in preferiti  
Home    Mappa directory    Script




Ottimizzare il sito:

Prima di procedere ricordatevi sempre queste poche righe:

- Ogni pagina DEVE essere diversa dalle altre per contenuti ed impostazioni.

- UN SITO CON TITOLI E KEYWORD UGUALI PER OGNI PAGINA NON SFRUTTA TUTTE LE SUE POTENZIALITÀ.

- NON inserire MAI parole che potrebbero alludere a siti pornografici!!!


Creare un sito internet non è difficile, associare ed unire codice HTML, immagini e collegamenti è la parte più semplice.
La parte più complicata per un webmaster arriva quando lo dobbiamo far conoscere, quando dobbiamo metterlo in rete.

Da studi di settore risulta che circa il 70% dei navigatori arrivano sui portali tramite i motori di ricerca e le directory. Per questo una pagina web deve essere inserita in maniera corretta, e deve essere ottimizzata per essere fra le prime posizioni.

Perché le prime posizioni?
Semplice, perché è stato appurato che se un sito viene posizionato dopo la quinta pagina del motore di ricerca gli ingressi si riducono pressoché a zero...

Adesso dobbiamo scoprire come posizionarci fra i primi posti.



Parola chiave:

Per prima cosa dobbiamo scegliere una parola chiave su cui concentrare tutte le nostre risorse. Non è una cosa semplice, sopratutto per i nuovi arrivi in rete.

Molti motori di ricerca hanno un metodo di selezione per punteggio (Es. PageRank di google) per determinare quali siti devono stare ai primi posti.
Ma non dovete scoraggiarvi. Scegliere una parola chiave vuol dire scegliere non una, ma più parole.

Facciamo un esempio:
Se andate su un motore di ricerca e cercate 'giochi' troverete tantissimi portali che difficilmente riuscirete a superare, sia perché hanno un punteggio a volte irraggiungibile, oppure perché sono anni che sono in rete.
Ma se cerchiamo 'giochi in rete' troveremo sicuramente meno concorrenti, e sarà più semplice rosicchiare le posizioni.



Ottimizzare il sito:

Dopo aver scelto la parola chiave dobbiamo ottimizzare il nostro lavoro.

1) La cosa più importante è ottimizzare il titolo (<title>).
Il titolo deve contenere la parola chiave e non deve essere superiore a 64 caratteri (alcuni motori scartano i siti con i titoli troppo lunghi).

2) Anche se con il passare del tempo i metacomandi perdono sempre più importanza, alcuni motori li utilizzano ancora per indicizzare i siti.
I metacomandi più importanti sono la descrizione e le keyword, inutile dirvi che devono contenere la keyword su cui concentriamo le nostre energie.
Description: Non deve essere superiore a 200 caratteri, e DEVE essere contenuta nella pagina del sito che visualizziamo.
Keyword: Non devono essere superiori a 19-20, ed anche loro DEVONO essere contenute nella pagina del sito che visualizziamo.

Tanto per capire, è inutile inserire una descrizione e delle keyword se poi non sono contenute nella pagina che il navigatore vuol trovare.

Per ottimizzare al meglio i metacomandi possiamo trovare dei portali che analizzano il sito e rilasciano delle statistiche (vedi nella nostra directory-webmaster-controllo siti).

3) Il contenuto della pagina deve essere concentrato sul titolo e sui metacomandi.
Il contenuto è importante per gli ultimi motori di ricerca, infatti gli *spider di ultima generazione non prendono le keyword suggerite, ma al contrario le estrapolano dal contenuto testuale della pagina.

*(Gli spider sono i programmi dei motori di ricerca che in continuazione girano nella rete per rilevare nuove pagine dei siti o cambiamenti in quelli già catalogati).



Ottimizzare il codice:

Altra cosa importante da fare è ottimizzare al meglio il codice di scrittura (HTML, XHTML).

1) Il codice deve essere esente da errori.
A molti potrà sembrare una sciocchezza, ma spesso le pagine sono visualizzate correttamente pur essendo piene di errori di programmazione.

I codici HTML e XHTML sono linguaggi di programmazione compresi da tutti i browser. Ma la cosa più importante è uniformare il codice secondo le normative che lo caratterizzano.
Per capire date uno sguardo a W3C Validator e provate a controllare una pagina del vostro sito.

2) La formattazione del testo è un altro parametro molto importante. I motori di ricerca utilizzano i titoli (H1 H2 H3...) e le formattazioni (<b> <i> <u>...) per capire a quali parole devono dare risalto in una eventuale ricerca, pertanto fatene buon uso.

3) Link ed immagini. Uno dei parametri più importanti che i motori raccolgono dai siti sono i Link e le immagini. Ricordate di inserire sempre il tag <alt> nelle immagini, ed il tag <title> nei link più importanti.
Tutto quello che inserite in questi due parametri verrà considerato keyword.



Link fra pagine:

IMPORTANTISSIMO!!
Ricordatevi che lo spider di un motore di ricerca analizza la vostra pagina ed archivia i collegamenti che trova.
Quando ha finito di analizzare la pagina passa su un link che aveva trovato ed archiviato, fino a quando non ha analizzato tutti i link.

Pertanto è importante creare link interni, ossia a pagine del nostro sito, per far analizzare il maggior numero di pagine possibili.